Saratov Alfa 2600 Bertone e IMS

Saratov Alfa 2600 Bertone e IMS

Saratov Mercedes e Giulia SS

Saratov Mercedes e Giulia SS

Saratov Renault 16

Saratov Renault 16

Saratov di NovoExport Made in USSR

Sul finire degli anni 70, dopo l’esperienza messicana, Polistil proseguì il proprio percorso di vendita di stampi anche nella ex-Unione Sovietica. Non siamo ovviamente a conoscenza degli accordi, ma sappiamo che furono ceduti alla società russa NovoExport alcuni stampi dei modelli Politoys M e Export.

La società russa già nota per le repliche di modelli di altri brand europei, iniziò a produrre anche modelli serie M5XX in metallo e modelli Export in plastica con ruote veloci.

Per quanto riguarda i modelli Politoys M5XX possiamo dire che furono prodotti alcuni modelli della prestigiosa serie. Tra i più comuni troviamo le Ford Mustang, le Fiat Siata, la Autobianchi Primula, la Ferrari 250 GT berlinetta, Maserati 3500. I modelli avevano particolari differenti rispetto alle italiane che permetteva al collezionista di distinguerli subito. I colori erano del tutto differenti dai soliti prodotti in Italia e le vernici spesso opache erano di gran lunga più scadenti e dai colori improbabili. Così come i cerchi che spesso erano grigi e senza raggi aperti. Forse a parte la Mustang, degli altri possiamo tranquillamente dire che ne potevamo fare a meno. Ma si sa che all’epoca i bambini Russi erano più poveri e meno esigenti dei nostri. Almeno allora.

I modelli erano dotati di fondini di metallo con vite simile alle nostre. Il fondino, spesso colorato come il modello, riportava il nome del modello in caratteri cirillici in alcuni casi e comunque era sempre presente la scala 1/43 e la scritta “Made in USSR” che ricopriva il ns. Made in Italy.

Le scatole erano di cartone con carta scadente raffigurante il modello disegnato e scritte in cirillico che riportavano il nome del modello contenuto.

Per quanto riguarda i modelli Export, furono prodotti solamente in plastica colorata, con le ruote veloci a raggi. I modelli non avevano aperture ed il fondino anch’esso in plastica era tuttuno col modello.

Ricordiamo la Renault 16, Iso Grifo Bertone, Fiat 125 tra le altre.

Le scatole erano di carta raffigurante il disegn del modello.

Non è chiara la tempistica di “produzione”, Molto probabilmente i modelli sono stati distribuiti contemporaneamente e non rispettando il calendario italiano e/o la progressione dei numeri di serie, che tra parentesi è rimasta la stessa di casa nostra.

Non ci sono altre notizie in merito, sarebbe interessante completare il resoconto con altre testimonianze o informazioni più dettagliate circa le motivazioni e gli accordi presi .

 

Novoexport Catalogo

NovoExport Catalogo

Novoexport Catalogo

NovoExport Catalogo