POLITOYS Export

 

Nel biennio 68-69, escono sul mercato italiano gli Export che faranno compagnia alla serie M  ma più economici.
I modelli si presentano sin da subito di minor pregio rispetto alle più quotate sorelle M5XX.
Solo 2 aperture. Vi sono casi di una sola apertura o zero come la Abarth 3000.

Comunque, i primi modelli prodotti, sono assolutamente fantastici e in taluni casi sono degli ‘M’ mancati. Difatti, si vocifera che a Milano siano stati visti dei modelli di VW 1600 Familcar con 4 aperture come i veri M. Probabilmente erano solo dei prototipi fatti ‘a mano’ e destinati ad essere solo dei campioni di prova.

Poi la Polistil, complice l’inizio della crisi di settore, decise per un risparmio di produzione e optò per la serie (per così dire) economica Export.
Certo che chiamarla economica con quello che avvenuto in seguito, oggi appare molto strano.

Nei primi anni 70 alcuni modelli Export escono anche con le ruote veloci.
In taluni casi, i modelli con le ruote veloci oggi sono più difficili da reperire e quindi seppur tecnicamente meno belli, sono considerati più rari dai collezionisti.

Ci sono casi come la Citroen DS21 uscita in 2 versioni differenti con le ruote veloci, con o senza fari in plastica.
Ci sono casi come la Ferrari Berlinetta uscita con differenti alettoni (rossi, bianchi mobili, e in metallo fissi).
Nel caso della Lamborghini Marzal Bertone, il passaggio dalle ruote in gomma alle ruote veloci portò alla soppressione delle portiere ad ali di gabbiano.  Proprio di questo modello però, esiste un modello intermedio ‘prototipo‘ che seppur avendo le ruote veloci possiede ancora le due portiere ad ali di gabbiano come il modello con le ruote in gomma.
È rarissimo… ed è presente nella mia collezione esposta.

La serie Export è composta da 33 modelli tra berline, family-car e sportive più o meno esaltanti.
Così come per la serie M, i modelli Export escono in diversi colori.

I modelli Export escono inizialmente con la scatola giallo-nera (denominata Box di Tipo 2), la M dei ‘poveri’… Successivamente diventa rossa (Tipo 3) e poi definitivamente gialla con vetrina raffigurante al suo interno un distributore di benzina (Tipo 4 o 5 se riporta la scritta con bollino adesivo ruote veloci).

Quasi tutti i modelli Export hanno il fondino di metallo chiuso e rivettato. Tra i modelli sprovvisti di rivetto in alcuni rari casi ci sono la Jensen Coupè, la Dino Ferrari Berlinetta e la Lotus Europa che sono uscite anche con il bloccaggio a vite cruciforme.

Lo show dei 33 modelli inizia…

 

 

Art. 542 del 1968 – VW 1600 Familcar

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type III.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 542 diventa 8542. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e colori differenti.

 

Art. 543 del 1968 – NSU Typ 110

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type III.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 542 diventa 8542. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e colori differenti.

 

Art. 544 del 1968 – Ghia Isuzu 117 Sport

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type III.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Al momento non vi sono info a riguardo.

 

Art. 545 del 1968 – Citroen DS21

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Al momento non vi sono info a riguardo.

 

Art. 548 del 1968 – Autobianchi Primula Coupè

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type III.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Esistono versioni con adesivi di gara in plastica.

 

Art. 550 del 1968 – Ghia V-280

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Esiste una versione della II Serie con ruote veloci di colore giallo.

 

Art. 551 del 1968 – Chevrolet Corvair Bertone

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: A volte la II Serie si trova con decal sul cofano motore raffigurante il biscione di Milano. Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 551 diventa 8551. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e colori differenti.

 

Art. 553 del 1968 – ISO GRIFO

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Al momento non vi sono info a riguardo. II Serie con i medesimi colori della I Serie.

 

Art. 555 del 1968 – Fiat 124 Spyder

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Nella colorazione blue Francia è di solito abbinata una serie di decal su cofano anteriore, posteriore e portiera sx rappresentante la versione hyppie. Le colorazione delle decal sono di diverso tipo. In questa versione il volante è di colore marrone come gli interni.

 

Art. 556 del 1969 – Corvette Rondine Pininfarina

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

 Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

 Colori prodotti I Serie:

Colori prodotti II Serie:

Varianti particolari: Al momento non vi sono info a riguardo.

 

Art. 557 del 1969 – Lamborghini 4000 GT

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte: Serie unica con ruote veloci.

Box: Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: E’ stato prodotto solo con le ruote veloci a raggi. Vi sono versioni che hanno le portiere di colore metallo. Potrebbe esistere una versione (forse prototipo come si evince dai cataloghi) con ruote in gomma.

 

Art. 560 del 1969 – Chaparral 2F

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Si trova con decal sportive e numeri di gara in plastica o come nelle prime versione ad acqua.

 

Art. 561 del 1969 – Aston Martin DBS

Caratteristiche del modello:

 Serie prodotte: Serie unica con ruote veloci.

Box: Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: E’ stato prodotto solo con le ruote veloci a raggio. Vi sono spesso versioni che hanno le portiere di colore metallo. Alcuni modelli hanno le decal sul tetto.  Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 561 diventa 8561. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e colori differenti. Potrebbe esistere una versione (forse prototipo come si evince dai cataloghi) con ruote in gomma.

 

Art. 562 del 1969 – Ferrari 330 GTC Pininfarina

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari:  Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 562 diventa 8562. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e i colori differenti.

 

Art. 563 del 1969 – Lotus Europa

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte: Serie unica con ruote veloci.

Box: Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Le ruote sono tipo veloci a stella bianca. Più raramente a stella gialla. Potrebbe esistere una versione prototipo con le ruote in gomma così come presente nelle brochure dei modelli in vendita. Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 551 diventa 8551. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e colori differenti. Esiste una versione prototipo, probabilmente tra la prima e la seconda versione che ha la vite cruciforme per lo smontaggio del modello (unico caso delle Export che hanno il rivetto).

 

Art. 564 del 1969 – Panther Bertone

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: La seconda versione ha le ruote veloci a stella e decal con numeri di gara e strisce bianco-nere lungo i copriruota anteriori. Anche nella 2° versione i colori comuni sono il rosso ed il grigio metallizzato. Rara è la versione in Blue Francia con decal gialle o Gialla.

 

Art. 565 del 1969 – Lola Aston Martin

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte: Serie unica con ruote veloci.

Box: Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Il modello ha le ruote veloci a stella e decal con numeri di gara e bandiere bianco-nere lungo i copriruota anteriori. Sono presenti anche strisce bianco-nere lungo il cofano anteriore, il tetto e il cofano posteriore. Potrebbe esistere una versione prototipo con le ruote in gomma così come presente nelle brochure dei modelli in vendita.

 

Art. 566 del 1968 – Ferrari P5

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

 

Varianti particolari: Nella seconda ha le ruote veloci a stella e decal con numeri di gara. Esiste una versione ruote veloci a cerchio stella color giallo.

 

Art. 567 del 1968 – Oldsmobile Toronado

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Al momento non vi sono info a riguardo.

 

Art. 568 del 1968 – Lamborghini Marzal Bertone

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Nella II Serie le portiere non sono apribili. Esiste un prototipo molto raro (presente nella collezione in colore bianco con interni colorati di rosso) di passaggio dalla prima alla seconda versione che ha le ruote veloci ma anche le tipiche portiere ad ali di gabbiano presenti solo nella prima versione. E’ stata prodotta anche come Polistil in differenti colorazioni come il bronzo, il verde metallizzato chiaro.

 

Art. 571 del 1971 – Matra Sport Bop

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte: Serie unica con ruote veloci.

Box: Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Il modello ha le ruote veloci a raggi grigi o gialli. Esiste una versione senza decal e senza scritte BOP. Potrebbe esistere una versione prototipo con le ruote in gomma così come presente nelle brochure dei modelli in vendita.

 

Art. 573 del 1968 – Jensen coupè Vignale

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Nella seconda Serie ha le ruote veloci a stella. Esiste una versione prototipo, probabilmente tra la prima e la seconda versione che ha la vite cruciforme per lo smontaggio del modello.

 

Art. 574 del 1968 – Ferrari P4

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type I, Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Nella seconda ha veloci a stella. I modelli presentano decal ad acqua nella prima serie e decal di plastica raffigurante numeri di gara principalmente nella seconda serie.

 

Art. 577 del 1968 – Alfa Romeo Giulia 1600 Pininfarina

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Nella seconda Serie ha le ruote veloci a stella. Il modello a ruote veloci è meno comune rispetto a quelli della I Serie. Solitamente Decal gialla e meno comune rosso chiaro.

 

Art. 578 del 1969 – FIAT 125

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: la II Serie è meno comune. Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 578 diventa 8578. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e colori differenti.

 

Art. 579 del 1969 – Renault 16

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: la II Serie è meno comune .Tutti i modelli presentano Decal “striscia adesiva” sul cofano anteriore e sul tetto e sul cofano posteriore. Esistono versioni senza brand Politoys (un rettangolo copre la posizione della scritta sul fondino) ed il numero di serie è anticipato di un 8. Ad esempio il numero 579 diventa 8579. Questo modelli si trovano nei mercati della Germania (ex-Ovest e ex-Est), hanno le ruote veloci e colori differenti.

 

Art. 580 del 1968 – Samurai o BRE- Samurai

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: II serie ruote veloci a stella. Esiste una Serie intermedia con ruote veloci e specchietti in plastica. Esiste una versione con fari posteriori dipinti di rosso e ruote veloci venduta in un giftset con altri modelli. Potrebbe esistere una versione 1° serie di colore giallo come si vede in alcuni cataloghi d’epoca.

 

Art. 583 del 1969 – Alfa Romeo 33

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: ruote veloci a stella o a raggi.

 

Art. 586 del 1969 – Ford G.T.J

Caratteristiche del modello:

Colori prodotti:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Varianti particolari: ruote veloci a stella.

 

Art. 588 del 1968 – Jaguar Pirana Bertone

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type II, Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Ruote veloci a raggi.

 

Art. 589 del 1968 – Ferrari Dino Berlinetta Pininfarina

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte:

Box: Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: Esiste una versione della scatoletta di tipo 4 che riporta la “N” di berlinetta scritta al contrario. Potrebbe esistere una versione 1° serie di colore bianco come si vede in alcuni cataloghi d’epoca.Esiste una versione prototipo, probabilmente tra la prima e la seconda versione che ha la vite cruciforme per lo smontaggio del modello.

 

Art. 591 del 1968 – Maserati Ghibli

Caratteristiche del modello:

Colori prodotti:

Serie prodotte:

Box: Export Type III, Export Type IV.

Varianti particolari: ruote veloci a raggi.

 

Art. 594 del 1968 – Abarth 3000

Caratteristiche del modello:

Serie prodotte: Serie unica con ruote veloci.

Box: Export Type III, Export Type IV.

Colori prodotti:

Varianti particolari: ruote veloci a raggi o a stella grigie e più raramente in giallo.