2017-2018 Il terzo anno insieme .. da Polistil!

Logo Polistil

Siamo arrivati al terzo consuntivo dall’anno zero e come ormai di consueto proviamo a tracciare il percorso che abbiamo affrontato,  nell’ottica di darci qualche nuovo e significativo spunto per la prossima e imminente stagione.

Come sempre diamo una sbirciata ai numeri, che meglio ci aiutano a comprendere la dimensione di quanto abbiamo prodotto.

 

 

DATI TECNICI

Sintetizzando quanto sopra, il dato che emerge principalmente,  è il forte incremento di accessi, il forte incremento di fedelissimi, la costante visione delle pagine e (presumiamo) la lettura delle stesse.  Questo in poche parole significa che siamo apprezzati anche in virtù del fatto che costantemente riceviamo mail sul sito o attraverso la pagina Facebook via Messanger , da collezionisti, amici e curiosi che ci chiedono notizie o valutazioni su modelli o collezioni intere.  Alcuni ci chiedono anche nuove pagine con nuovi soggetti da descrivere ed affrontare.

Su quest’ultimo punto, cogliamo lo spunto per l’anno avvenire di affrontare nuovi temi anche, perché no, con l’aiuto di qualcuno di voi. Qualche amico collezionista lo sta già facendo e con un buon successo anche di gradimento.

Per quanto riguarda il forte incremento dei fedelissimi di cui sopra dato in evidenza, grazie ai nuovi sistemi di geolocalizzazione e georeferenziazione, abbiamo una mappa straordinaria che raccoglie il nostro pubblico eterogeneo: fatto di maschi e femmine, giovani e meno giovani, collezionisti e amatori, semplici simpatizzati e accaniti del web, italiani e stranieri.

Abbiamo fan russi, polacchi, americani, messicani, europei e nipponici tra i più.

Quello che però più colpisce, è il significativo numeri di fans di ragazze e ragazzi interessati al fenomeno in sè più che al collezionismo stesso.

Perché è FICO!

Noi collezionisti abbiamo bisogno di questo. Cioè di aprirci a chi non ci conosce, di dialogare e di rendere interessante la nostra “materia” a chi non sa nulla ma è stupito di questo.

Dobbiamo mostrare loro il lato più bello del collezionismo. Svincolandoci sempre più dai finti professori ingrigiti che vogliono rendere grigia la nostra passione, fatta, sì, di soldi, ma di passione soprattutto e non della solita aria fritta!

Questo vuol dire questo sito e questo vuol dire ESSERE Quelli della Polistil!

A noi piace pensare che una ragazza di 18 anni o un universitario colto di 25 pronto ad entrare nel mondo del lavoro, trovi qualcosa di interessante in quello che raccontiamo e mostriamo, anche criticandoci laddova sia necessario. Questo è quello che più ci fa bene.  Purtroppo invece assistiamo nei blog “specializzati”, nei forum o a volte nelle fiere di settore, a scene indecorose e indegne di rappresentare una bellissima passione.  Ci avere rotto le balls.

Semplicemente noi diciamo: concentriamoci sulla passione!

L’ultimo anno, ha registrato la nascita di 5 nuove pagine (capitoli) che sono state letteralmente prese d’assalto, dove abbiamo affrontato nuovi temi: I modelli del Sistema Dep, la Serie Economica detta povera,  la serie APS Plast a puntate e il ricordo di una gita alla Politoys avvenuta sul finire degli anni 60 presso lo stabilimento produttivo di Chiari.

Grandi temi.

Il vero movimento è però avvenuto attraverso le pagine di Facebook “Quelli della Polistil” ed Instagram, dove almeno 3 volte la settimana, sono state presentate dei piccoli blog-page ogni volta discussi e presi d’assalto per l’interesse.

Ricordiamo il terzo anno anche per la simpatica iniziativa “We Are 5000!” dedicata ai primi 1.000 Facebook fans con la simpatica T Shirt dell’evento.

Insomma, un po’ di cose le abbiamo fatte. Di certo abbiamo cercato di cambiare il paradigma del classico collezionista legato alle proprie gelose liste “celo-manca” con l’introduzione di un nuovo concetto editoriale fatto di immagini e condivisione di fatti e situazioni, nonché di foto di bellissimi modellini spesso rari ed introvabili. Questa è stata la vera novità in questo ambito di nicchia.

Sono stati coniati i famosi # HASHTAG che ci consentono di caratterizzarci velocemente sul web essendo facilmente rintracciabili coi famosi motori di ricerca. Basta un click e appaiamo… Sono stati coniati ed utilizzati “#iltempodellemacchine”, “#quellidellapolistil”, “#qdp” a cui si è aggiunto la news 2018 “#sololaperfezioneconta” e in associazione ad alcuni particolari eventi o modelli il feroce ma importante “#orgoglionazionale”.

Il social LinkedIn è stato spesso oggetto di informazione e veicolo di marketing anche tra i più giovani.

Concludendo, tutto ciò è stato divertente ma impegnativo, soprattutto comunque affrontato con professionalità anche superiore all’argomento stesso.  Cerchiamo di essere seri e obiettivi nel dare evidenza dei temi affrontati in questa piccola Editoria Digitale.

Siamo felici di tutto questo e di questo vi ringraziamo. Ringraziamo tutti coloro quelli che ci inviano materiale, notizie, contatti, liste da valutare, semplici messaggi di auguri e curiosità. Se qualcuno ha voglia di lavorare con noi, noi non siamo gelosi e vi aspettiamo a braccia aperte. Suggerimenti , idee, spunti riflessivi, collezioni da recensire o seguire.

Un ringraziamento speciale va ai nostri amici messicani che hanno lavorato con noi sui vari temi McGregor.

Noi ribadiamo ancora:  No Banner ,  No investitori esterni, SI essere liberi di raccontare.

Questo lo consideriamo ancora un valore molto importante, navighiamo e vediamo che succede là fuori, senza fretta e senza false speranze, e poi a tutta forza proseguiamo.

Un saluto e un abbraccio!

Mario @QuellidellaPolistil.it

 

Per chi ci vuol trovare facilmente:

Sito web Quelli della Polistil : http:www.quellidellapolistil.it

Pagina Facebook: Quelli della Polistil

Instagram : #iltempodellemacchinine #Politoys #Polistil #quellidellapolistil.it #qdp #sololaperfezioneconta